NEWS

IF! presenta la sua quinta edizione alla Google Beach di Cannes

By IF!Blog Posted 28 June 2018

In programma dall’8 al 10 novembre nella nuova location di BASE, per la sua quinta edizione IF! lascia il Teatro Parenti per approdare ad “uno spazio che si sta trasformando in un polo di attrazione culturale per la città di Milano, che in occasione del festival ospiterà una serie di eventi e appuntamenti che intendono rivolgersi a un pubblico sempre più ampio, non più relegato all’ambito degli addetti ai lavori.”
La presentazione del Festival presso la Google Beach di Cannes Lions, guidata da Vincenzo Riili (Marketing Director Google), ha puntato i riflettori sulla volontà del Comitato Organizzatore di IF! formato da Alessandra Lanza (Direttore Esecutivo), Emanuele Nenna, Nicola Lampugnani, Davide Boscacci, Stefano Capraro e Marianna Ghirlanda, di dare un respiro sempre più internazionale al festival.
In merito, lo stesso Emanuele Nenna (Presidente ASSOCOM) ha dichiarato come “arrivati al quinto anno l’obiettivo sia un posizionamento di qualità: in termini di target, di contenuto e di opportunità per gli sponsor. In un’ottica di crescita internazionale – grazie al Festival – Milano potrà così diventare sempre più un polo attrattivo per i giovani creativi provenienti da tutto il mondo”.
Mentre Davide Boscacci (Comitato Organizzatore di IF!), soffermandosi sul tema #HumanIntelligence, ha affermato come “La tecnologia resta uno strumento fenomenale al servizio delle persone e del talento. Come una fantastica supercar, ma al volante dobbiamo esserci noi”.
E ancora Vicky Gitto (presidente ADCI), nell’annunciare il nuovo presidente di giuria degli ADCI Awards 2018, Roberto Battaglia, ha aggiunto che “nell’epoca dei big data, la creatività è l’unica variabile che può far fare la differenza per un progetto”.
Nel suo intervento infine, Paola Marazzini (Google) ha ricordato che “La creatività è l’anima che dà vita alla tecnologia”, aggiungendo che “quella fra Intelligenza Artificiale e creativi è una storia ancora tutta da scrivere”.

CONDIVIDI